Vigilanza ispettiva straordinaria nei cantieri edili

Segnaliamo che, con una Nota recentemente diramata, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha illustrato le linee guida della campagna di vigilanza ispettiva straordinaria nei cantieri edili da parte degli Ispettorati territoriali del lavoro che ha preso il via il 1 settembre scorso per essere espletata nell’ultimo quadrimestre di quest’anno.

Le verifiche saranno indirizzate sia verso realtà produttive oggetto di fondate segnalazioni/richieste di intervento, sia verso obiettivi individuati mediante un’accurata attività di controllo preventivo del territorio e di intelligence, che tenga anche conto dei dati contenuti nelle notifiche preliminari ai sensi del d. lgs. n. 81/2008 e dello scambio di dati con le locali Casse Edili.

Più in particolare, viene precisato che gli organi ispettivi terranno conto anche dei seguenti ulteriori criteri:

  • aziende mai sottoposte a controllo o con accertamenti risalenti dai quali siano risultate gravi o reiterate irregolarità;
  • aziende inattive che abbiano ripreso l’attività a ridosso del periodo di vigenza dei bonus fiscali legati al settore edile;
  • aziende interessate dal c.d. “distacco transnazionale”;
  • imprese in rete operanti nel settore edile.

A prescindere dai criteri di individuazione dei destinatari, le verifiche riguarderanno poi in linea di massima, i seguenti profili:

  • condizioni di salute e sicurezza del lavoro, anche in relazione ai Protocolli anticontagio covid-19;
  • corretta instaurazione e gestione dei rapporti di lavoro, con particolare riferimento all’applicazione della contrattazione collettiva edile da parte delle imprese del settore;
  • verifica di conformità alla normativa delle attrezzature utilizzate;
  • gestione e regolarità dei distacchi di manodopera, degli appalti e dei subappalti.

La Nota dell’INL in commento ed una comunicazione illustrativa della stessa ad opera della Commissione Nazionale Cassa Edili sono disponibili in calce alla notizia.

Le imprese non ancora registrate possono inviare una e-mail all’indirizzo servizi@assedil.it

Il servizio lavoro, previdenza e sicurezza dell’Associazione è disponibile per ulteriori chiarimenti a riguardo. 

Potresti trovare interessante...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *