Caro Prezzi – In G.U. la disciplina revisionale per i lavori contabilizzati nel primo semestre 2021

Facciamo seguito alle nostre precedenti comunicazioni in argomento per informare che sul Supplemento Ordinario n. 25 alla Gazzetta Ufficiale n. 176 del 24 luglio scorso, è stata pubblicata la Legge 23 luglio 2021, n. 106, di conversione del D.L. 25 maggio 2021, n. 73 – cd. “Sostegni-bis” – il cui articolo 1-septies introduce una specifica disciplina revisionale per i contratti pubblici volta a fronteggiare i rincari eccezionali dei prezzi di acquisto di alcuni materiali da costruzione verificatisi nel primo semestre del 2021.

La disposizione segue ad una intensa azione dell’ANCE che ha sollecitato, ripetutamente, nei mesi scorsi, un intervento straordinario ed urgente da parte del Governo. Finalmente, l’iniziativa associativa si è concretizzata nell’introduzione di uno specifico Fondo revisionale di 100 milioni al quale le amministrazioni pubbliche potranno ricorrere in caso di incapienza di risorse proprie senza la necessità di presentare una specifica fideiussione in caso di ritardi esecutivi sul cronoprogramma.

Nonostante l’importante risultato ottenuto, permangono ancora alcune criticità. In particolare, ci riferiamo alla mancata estensione della predetta disciplina anche ai contratti privati, nonché a quelli per la ricostruzione post-sisma, parimenti interessati dai rincari eccezionali. Per tali ragioni l’ANCE continuerà la sua azione sul tema, proseguendo anche il monitoraggio dell’andamento dei prezzi finalizzato, qualora il trend si confermasse in aumento anche nel secondo semestre dell’anno in corso, a chiedere al Governo un nuovo provvedimento, analogo a quello adottato nei giorni scorsi, che ristori le imprese anche per tale periodo contabile.

La prima nota di commento del provvedimento normativo elaborata dall’ANCE ed il testo dell’emendamento introdotto (articolo 1-septies) sono disponibili per gli Associati al seguente link. Le imprese non ancora registrate possono contattare i nostri uffici allo 010.589841 o tramite e-mail all’indirizzo servizi@assedil.it.

Gli Uffici Associativi sono a disposizione delle imprese interessate a ricevere eventuali maggiori informazioni.

Potresti trovare interessante...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *