ANCE Genova AssedilAssociazione dei costruttori edili della Provincia di Genova

Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
Vinaora Nivo Slider
Vinaora Nivo Slider

TITOLO V

AMMINISTRAZIONE DEL FONDO COMUNE E GESTIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELL'ASSOCIAZIONE

 

Art. 49

Fondo Comune

Il fondo comune è costituito:

a) dalle quote e dai contributi di cui agli artt. 10, 13 e 45;

b) dai beni mobili ed immobili e dai valori di proprietà dell'Associazione;

c) dalle rendite e da ogni altra entrata patrimoniale;

d) dalle erogazioni, dai lasciti e dalle eventuali devoluzioni di beni fatte a qualsiasi titolo a favore dell'Associazione stessa.

Alle spese necessarie per il funzionamento dell'Associazione e per il raggiungimento degli scopi sociali in genere si provvede mediante prelievi dal fondo comune.

Durante la vita dell'Associazione è vietato distribuire anche in modo indiretto utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

 

Art 50

Amministrazione e gestione

Per l'amministrazione del fondo comune dell'Associazione provvede il Consiglio Direttivo su proposta del Comitato di Presidenza.

Alla gestione economico-finanziaria dell'Associazione, nei limiti di spesa previsti dai singoli capitoli del bilancio preventivo approvato dall'Assemblea, provvede il Presidente di concerto con il Tesoriere.

Gli atti della gestione economico-finanziaria concernenti erogazioni di spese, movimento ed impiego fondi e relative operazioni di banca, sono compiuti dal Presidente con firma abbinata del Tesoriere.

Il Presidente può delegare per iscritto ad un Vicepresidente la sottoscrizione degli atti previsti nel precedente comma.

In caso di assenza o impedimento di breve durata, il Tesoriere può delegare per iscritto ad un componente il Comitato di Presidenza la sottoscrizione degli atti previsti nel terzo comma del presente articolo.

 

Art. 51

Esercizio finanziario - Bilanci

L'esercizio finanziario dell'Associazione va dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

Il conto consuntivo e il bilancio preventivo annuali sono predisposti dal Direttivo, sulla base degli appositi piani dei conti curati dal Tesoriere e sono quindi presentati dal Direttivo stesso all'esame ed all'approvazione dell'Assemblea.

Almeno quindici giorni prima della data fissata per la riunione dell'Assemblea che dovrà procedere all'esame ed all'approvazione dei bilanci, il conto consuntivo è sottoposto dal Consiglio Direttivo al Collegio dei Revisori dei Conti che ne redige la relazione scritta.

Il bilancio preventivo è accompagnato, in Assemblea, da una relazione del Consiglio Direttivo, curata dal Tesoriere.

Del conto consuntivo e del bilancio preventivo, nonché delle relazioni del Collegio dei Revisori dei Conti e del Consiglio Direttivo, i rappresentanti delle imprese associate possono prendere visione, presso la sede dell'Associazione nella settimana che precede l'Assemblea.

Nel periodo intercorrente tra il 1° gennaio di ogni anno e la data di approvazione del bilancio preventivo e consuntivo da parte dell'Assemblea, alla gestione economico-finanziaria dell'Associazione, si provvede in via provvisoria sulla base del bilancio preventivo approvato dall'Assemblea per l'anno precedente.